IO, UN’OSTETRICA NELL’INFERNO DEGLI ABORTI

La banalità del male è sempre attualissima. La Pace è sempre un obiettivo primario e l’aborto ne è il primo ostacolo.

Emanuele Pizzatti

Di:  Emanuele Pizzatti.

ABORTO LA BANALITA DEL MALE

La filosofa tedesca Hannah Arendt, dopo aver assistito al processo del nazista Adolf Eichmann, scrisse in un libro le domande che nessuno sembrava volersi porre e le risposte che nella loro concreta verità erano scomode e inaccettabili per molti. Trattava del male nella peggior forma assunta nel secolo passato (non fatevi ingannare da questo, rimane ancora oggi fin troppo attuale) e della naturalezza con cui molte persone “normali” lo avevano compiuto. Ha scritto: “il fenomeno che ho chiamato LA BANALITA’ DEL MALE è un male che viene commesso da uomini e donne senza movente, senza alcuna crudeltà, senza menti diaboliche, perciò da esseri umani che si rifiutano principalmente di essere persone”.

Da oltre 35 anni risuo

nano le parole espresse dalla grande Santa Madre Teresa di Calcutta:   “L’aborto è il più grande distruttore di pace oggi al mondo – il più grande distruttore d’amore. Il bambino…

View original post 3.210 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...